FIA, Consiglio Mondiale: ecco le modifiche al regolamento F1 2015

Il Consiglio Mondiale del Motor Sport della FIA si è riunito oggi a Monaco approvando diverse modifiche al regolamento di Formula 1 in vista del 2015. Per quanto riguarda le power unit, il numero di motori disponibile per ogni pilota in ogni stagione scende a quattro. Comunque, se ci saranno più di 20 gare in una stagione, il numero di motori salirà a cinque. La penalità per un completo cambio di power unit sarà la partenza dal fondo della griglia, non dalla pitlane. Modifiche anche ai test aerodinamici: il numero di ore in galleria del vento viene ridotto da 80 a 65 ore a settimana. L’utilizzo dei sistemi CFD viene ridotto da 30 Teraflops a 25 Teraflops. Saranno permessi due periodi di occupazione della galleria del vento. I team potranno scegliere una sola galleria del vento all’anno. Per quanto riguarda i test in pista ci saranno tre sessioni da quattro giorni di test in Europa nel 2015 (non si andrà più in Bahrain, ndr). Nel 2016 ci saranno solo due sessioni di test da quattro giorni. Ci saranno due sessioni di test da due giorni durante la stagione in Europa (al posto delle quattro sessioni attuali). Due di questi quattro giorni dovranno essere riservate ai giovani piloti.

Le attuali restrizioni del parco chiuso si applicheranno già dalla terza sessione di prove libere anzichè dalle qualifiche. La messa al bando delle termocoperte è accantonata per il 2015. Sarà ridiscussa se e quando sarà incrementato il diametro delle gomme in futuro. Il “coprifuoco” per il personale sarà esteso venerdì sera dalle sei alle sette ore nel 2015 e sarà portato a 8 ore nel 2016. Le partenze dopo le safety car saranno da fermo, in griglia. Le partenze da fermo non saranno adottate se l’ingresso della Safety Car avverà nei primi due giri dopo la partenza o una ripartenza o se mancano meno di cinque giri alla fine.

Questi i cambiamenti al regolamento tecnico per il 2015: diverse nuove regole per i musi per migliorare la sicurezza e l’estetica delle strutture; diverse nuove regole sugli skid blocks per far sì che siano realizzati di un materiale più leggero (titanio) e siano meglio ancorati; nuove regole per imporre che i dischi dei freni ruotino alla stessa velocità delle ruote; sistema di ancoraggio delle ruote a due fasi obbligatorio.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

"Ed ogni volta che torno sfinito, affamato, sporco e divertito da una giornata di fotografia... Allora potrò essere certo di aver fatto un ottimo lavoro..."

FOLLOW me ON:

© © donato cesana images 2010-20 - All rights reserved.

 

via Locatelli, 19 - 20853 - Biassono (MB) | +39 328 2184902

donato.cesana@gmail.com

VAT number: IT10660720961

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now